L’industria dell’abbigliamento è tra le più inquinanti a livello globale. La moda sta diventando sempre meno sostenibile, presentando purtroppo numerosi lati oscuri e allarmanti a fronte dei quali è necessario contrapporre un approccio più consapevole che metta al centro il pianeta e le persone. La moda sembra contrapporsi tra  due categorie antitetiche: una negativa e una positiva. E’ possibile parlare di negatività e di positività della moda?

Se le categorizzazioni possono sfociare in rigidità e giudizio critico, un dualismo nel mondo della moda si va delineando.  Guardando allo sviluppo dei vari filoni della moda sostenibile, una propensione al bene comune e alla positività sembra prevalere creando un nuovo paradigma.

L’estetica si fonde così con l’etica, il sociale, la psicologia e la spiritualità. La bellezza si lega alla morale ai valori di cortesia, cura, rispetto della  natura nella quotidianità. Questo vale quindi anche per gli abiti. Bandire materie sintetiche e plastiche in favore delle materie naturali diventa il nuovo mantra di una moda improntata alla positività. 


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here