Green is the new white

Weeding green: l’idea innovativa di Donatella D’Anniballe, la fondatrice di Viridi

La moda sostenibile sbarca anche nel mondo dei matrimoni. Una svolta, se pensiamo alla portata di questo settore. Ce lo racconta la fondatrice di Viridi, il servizio nato per organizzare green wedding.

1. Come e quando nasce il tuo progetto?

L’idea del mio progetto è nata passeggiando con un’amica sul lungomare della mia città, San Benedetto del Tronto, una sera dell’estate 2016. Mi ero appena laureata e cercavo qualcosa che potesse appagare i miei sogni, mentre lavoravo come impiegata in un ufficio tremendo. Non volevo stare rinchiusa con orari fissi e opprimenti, volevo vivere di creatività, felicità e green, ma non mi era ancora chiaro come. Solo parlando con la mia amica e analizzando la mia persona ed i miei talenti, ho capito che avrei potuto occuparmi di creare eventi per persone felici, rispettando la natura. Così, ho partecipato a un bando di creazione impresa nel novembre 2016 e a maggio 2017 ho scoperto di averlo vinto! Pensavo bastasse creare un semplice sito web con semplici profili social, ma la realtà è stata che ho vagato nel mondo wedding per un anno intero, senza meta.

Nella primavera 2018 in preda al panico, contatto un’esperta di brand identity che mi rivela un segreto: io avevo bisogno di costruire un business! Così mi sono rivolta ad una business strategist, per studiare il mio progetto e analizzare il possibile interesse del pubblico nel green wedding. C’era e pure tanto, l’89% di risultati positivi! Così, il primo luglio 2019 ho lanciato Viridi!

2. Da quale idea di moda sostenibile sei partita?

Beh, volendomi occupare di wedding, sono partita dall’idea di moda sostenibile per l’aspetto più importante: l’abito da sposa! Mi sono chiesta: esistono realtà grazie alle quali la sposa può effettivamente scegliere tra tanti abiti ecosostenibili senza rinunciare allo stile come se entrasse in un qualsiasi atelier?

La risposta è stata SI, AL 100%!

Fino a qualche anno fa, le uniche soluzioni generalmente per una sposa green erano in lino e canapa, due tessuti del tutto naturali che, sebbene non impattassero l’ambiente, davano un’idea più di sposa medievale, celtica, ma non rendevano felici le spose, che volevano sentirsi delle vere principesse in un castello! Diciamo che l’impatto visivo cozzava con l’impatto ambientale.

Oggi, invece, il settore moda sta facendo passi da gigante insieme a quello tecnologico e la moda sostenibile, anche del settore wedding, si sta totalmente rivoluzionando! Ormai non ci sono più scuse per rifiutare tessuti ecosostenibili, perché esistono e danno gli stessi risultati dei classici tulle, pizzo, organza in nylon. Costano un po’ di più, ma la qualità vale di più e si vede, non c’è nulla da fare!

3. Cosa ti aspetti per il futuro?

Che bella domanda! Mi piace pensare a ciò che verrà! Per il mio futuro, per quello di Viridi, per il nostro futuro mi aspetto una grande trasformazione in verde. Mi riferisco ad una più forte e più sentita consapevolezza rispetto alla nostra impronta climatica e, di conseguenza, ad un cambio radicale di stile di vita sia quotidiano che in occasione di eventi eccezionali come i matrimoni!

Siamo già sulla buona strada, ma è ancora un pizzico secondaria. Insieme possiamo fare la differenza e creare valore green! Credo molto nelle potenzialità che ha l’uomo di poter evolvere e migliorare e sono convinta che un futuro più green ci aspetti tutti!

4. Un approccio più positivo alla moda come può concretizzarsi?

Per prima cosa, secondo me, si deve partire dalla giusta informazione. Essere informati, coscienti di ciò che accade, senza ignorare gli effetti nocivi per la nostra persona e per l’ambiente della fast fashion, che ci sta schiavizzando tutti, è l’approccio più positivo a cui dobbiamo mirare. Dobbiamo sapere, conoscere “il nemico”, per poterlo combattere e per poter offrire un’alternativa positiva e sostenibile per tutti!

Per altre informazioni:

www.viridiwedding.it+ 39 370 369 2007

info@viridiwedding.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *